Si trova ora nello shop per clienti privati (Passare allo shop per clienti aziendali)
Bitte warten...

CONDIZIONI GENERALI DI AFFARI E CONSEGNE

1. Ambito d’applicazione

ESSKA.de vende all’indirizzo www.esska.de articoli tecnici per l’industria e l’artigianato a consumatori e imprenditori. Ai sensi delle presenti Condizioni sono acquirenti sia i consumatori sia gli imprenditori. Consumatore ai sensi delle presenti Condizioni è ogni persona fisica con la quale si instaura un rapporto commerciale e che agisce per scopi estranei alla sua attività commerciale o alla sua libera attività professionale. Imprenditore ai sensi delle presenti Condizioni Generali di Contratto è ogni persona fisica o giuridica o società di persone di diritto privato o pubblico, dotata di personalità giuridica, nonché un patrimonio speciale pubblico, con cui si instaura un rapporto commerciale e che agisce per esercitare un’attività commerciale o una libera attività professionale. Le seguenti Condizioni valgono per tutte le relazioni commerciali con gli acquirenti; con gli imprenditori servono anche come base per tutte le future attività, ad esclusione di altri accordi e condizioni non espressamente autorizzati per iscritto da ESSKA.de, anche se il seguente testo non verrà particolarmente citato in ogni singola attività futura. Fa fede la versione valida al momento della conclusione del contratto. L’inefficacia o l’inapplicabilità di una disposizione delle presenti Condizioni Generali di Contratto e Fornitura non pregiudica l’efficacia e l’applicabilità delle altre disposizioni. La disposizione inefficace sarà sostituita da un’altra avente efficacia giuridica che si avvicina il più possibile al senso e allo scopo economico della disposizione inefficace. Lo stesso vale nel caso in cui le disposizioni presentino delle lacune.

2. Offerta, conclusione del contratto

L’ordine effettuato dall’acquirente è considerato offerta vincolante. ESSKA.de può accettare l’ordine entro due settimane inviando una conferma, oppure può spedire la merce ordinata entro quel termine. Il trasferimento dei diritti e degli obblighi dell’acquirente, sorti a seguito del contratto di compravendita, nonché la rivendita dell’oggetto acquistato prima del suo ricevimento richiedono l’approvazione scritta da parte di ESSKA.de. In caso di violazione o tentata violazione della presente normativa ESSKA.de può recedere dal contratto senza preavviso mediante dichiarazione scritta.

3. Prezzi

Tutti i prezzi sono prezzi finali e contengono l’IVA legale. Servizi accessori, come affrancatura, spese di consegna e spedizione nonché spese di imballaggio, vengono calcolati a parte.

Le spese di consegna, spedizione e imballaggio verranno calcolate in base al tipo di spedizione scelta dall’acquirente e secondo l’entità della stessa. Per gli imprenditori gli articoli di listino verranno calcolati in base ai prezzi di listino validi al momento della fornitura. In ogni caso il prezzo d’acquisto muterà per gli imprenditori in proporzione alla variazione subita dai prezzi di listino di ESSKA.de, più l’IVA, fino al giorno della fornitura. Nei confronti degli imprenditori ci si riserva di adeguare i prezzi alle modifiche dei costi di salario, materiale e distribuzione per le consegne effettuate almeno 3 mesi dopo la conclusione del contratto, a meno che non si siano pattuiti prezzi fissi.

4. Pagamento

Il prezzo dovrà essere corrisposto sul conto di ESSKA.de, come indicato nella fattura. Sono ammessi sconti solo in seguito ad un particolare accordo scritto. Il prezzo è dovuto entro 14 giorni dalla data di emissione della fattura, salvo diverso accordo fra le parti. Gli interessi moratori dovuti dai consumatori saranno conteggiati al tasso di 5 punti percentuali in più rispetto al tasso di base annuo, mentre quelli dovuti dagli imprenditori saranno conteggiati al tasso di 8 punti percentuali in più rispetto al tasso di base annuo. Viene fatta salva la possibilità di far valere un danno di mora maggiore. Nel caso in cui ESSKA.de richieda un danno di mora maggiore, l’acquirente avrà la possibilità di dimostrare a ESSKA.de, che il danno in questione non sussiste o è inferiore rispetto a quello fatto valere.

5. Compensazione e diritti di ritenzione

L’acquirente gode del diritto di compensazione qualora i suoi crediti risultino accertati con sentenza passata in giudicato o siano incontestati. L’acquirente è autorizzato anche a chiedere la compensazione con i diritti di ESSKA.de qualora faccia valere difetti o contropretese connessi allo stesso contratto di vendita. Egli è autorizzato ad esercitare il diritto di ritenzione solo a condizione che la sua contropretesa si fondi sullo stesso rapporto contrattuale.

6. Consegna e mora nella consegna

ESSKA.de è costituita in mora se per colpa non rispetta una scadenza / un termine di consegna espressamente concordati. In caso di mora per colpa dell’acquirente nell’accettazione, o di violazione di altri obblighi di collaborazione, ESSKA.de è autorizzata a esigere il risarcimento del danno, ivi comprese le eventuali spese aggiuntive. Restano salve ulteriori pretese. Il rischio del perimento o del deterioramento accidentali dell’oggetto venduto passa all’acquirente nel momento in cui questi si trova in mora nell’accettazione o in mora come debitore. ESSKA.de risponde nei confronti degli imprenditori se il ritardo nella consegna è da lei causato senza dolo o colpa grave nella misura di un indennizzo forfetario pari al 3% del valore della merce consegnata per ogni settimana intera di ritardo; l’indennizzo non può essere però superiore al 15 % del valore della merce consegnata. La forza maggiore o le interruzioni operative che interessano ESSKA.de o i suoi fornitori, e tali da impedire momentaneamente a ESSKA.de, senza sua colpa, di consegnare l’oggetto della vendita alla scadenza o entro il termine concordati, comportano una modifica nelle scadenze e nei termini summenzionati per tutto il periodo di tempo in cui perdurano le turbative nella prestazione, dovute a queste circostanze. Qualora tali turbative causino una dilazione nella prestazione di oltre 4 mesi, l’acquirente può recedere dal contratto. Restano salve altre cause di recesso. Per il resto sono fatti salvi ulteriori diritti e pretese dell’acquirente a causa di un ritardo nella consegna.

7. Ordini su richiesta

Nel caso di ordini su richiesta, la presa in consegna della merce deve avvenire, se non diversamente pattuito, al più tardi entro 6 mesi dalla conclusione del contratto, senza che da parte di ESSKA.de sia necessaria la richiesta di presa in consegna o la messa in mora della controparte. Se il termine fissato è scaduto, ESSKA.de sarà in qualsiasi momento autorizzata, a sua scelta, o a fatturare la merce o a recedere dal contratto e/o a esigere il risarcimento dei danni.

8. Passaggio del rischio

8.1 Con i consumatori:

il rischio del perimento accidentale e/o del deterioramento accidentale della merce venduta, anche in caso di vendita a distanza, passa al consumatore solo all’atto della consegna della cosa a quest’ultimo.

8.2 Con gli imprenditori:

Se la merce viene spedita ad un imprenditore dietro sua richiesta, il rischio del perimento accidentale o del deterioramento accidentale della merce passa all’imprenditore al momento del suo invio all‘acquirente, al più tardi al momento in cui la merce lascia lo stabilimento/il magazzino. Ciò vale indipendentemente dal fatto se la merce verrà spedita dal luogo di adempimento o da chi si accollerà le spese di trasporto. Le operazioni con clausole FOB e CIF, stipulate con gli imprenditori, necessitano di un accordo particolare. In mancanza di istruzioni particolari, si sceglieranno l’itinerario e il mezzo di trasporto più opportuni senza alcuna responsabilità per aver scelto il trasporto più economico e più veloce. Il prezzo dovrà essere corrisposto anche nel caso in cui la merce pronta per il trasporto non venga richiamata subito dall’imprenditore o se ESSKA.de non sia in grado di effettuare il trasporto definitivamente o provvisoriamente. In questo caso ESSKA.de è autorizzata ad immagazzinare la merce a spese e a rischio dell‘imprenditore nel modo che riterrà più opportuno. Viene meno la responsabilità di ESSKA.de nei confronti degli imprenditori per danni causati dagli agenti atmosferici alla merce ordinata durante il suo trasporto o immagazzinamento. Resta salvo il diritto degli imprenditori di fornire merce in quantità maggiore o minore del 10% rispetto alla quantità totale ordinata, in particolar modo per quanto concerne i prodotti speciali.

9. Collaudo

Qualora sia previsto o si ritenga necessario il collaudo dei prodotti ordinati, questo dovrà avere luogo presso il magazzino di ESSKA.de subito dopo la comunicazione della pronta spedizione. Se l’acquirente non adempie all’obbligo di collaudare la merce ordinata, essa verrà considerata collaudata nel momento in cui lascia il magazzino. Le spese per il collaudo sono a carico dell‘acquirente.

10. Riserva di proprietà

L’oggetto fornito resta di proprietà di ESSKA.de fino al completo pagamento di tutti i crediti nascenti dal contratto di fornitura. Tale disposizione si applica anche a tutte le forniture future, anche in caso di mancato riferimento espresso da parte di ESSKA.de. ESSKA.de è autorizzata a riprendere l’oggetto venduto qualora l’acquirente non rispetti il contratto. L’acquirente è tenuto a trattare con cura l’oggetto acquistato finché non è avvenuto il passaggio di proprietà. In particolare, nel caso di acquisto di beni di notevole valore, è obbligato a stipulare a proprie spese un’assicurazione adeguata per danni da furto, fuoco e acqua per il valore a nuovo. Qualora si rendano necessari lavori di manutenzione e di ispezione, questi devono essere eseguiti per tempo dall’acquirente a proprie spese. Fino al momento del passaggio di proprietà l’acquirente deve informare immediatamente per iscritto ESSKA.de, se l’oggetto fornito è pignorato o soggetto ad altre azioni di terzi. Nella misura in cui il terzo non è in grado di rimborsare a ESSKA.de le spese giudiziarie ed extragiudiziarie di un’azione legale ai sensi del § 771 c.p.c. tedesco [ZPO], l’acquirente risponde della perdita subita da ESSKA.de. Un imprenditore è autorizzato a rivendere l’oggetto sottoposto al riservato dominio nell’ambito della normale attività commerciale. L‘acquirente cede fin da ora a ESSKA.de i crediti del nuovo acquirente derivanti dalla rivendita della merce sottoposta a riservato dominio per un ammontare pari al prezzo finale di fatturazione (IVA compresa). La cessione è valida indipendentemente dal fatto che l’oggetto venduto sia stato rivenduto senza o dopo la lavorazione. L’acquirente rimane autorizzato a recuperare il credito anche dopo la cessione. Resta salvo il potere di ESSKA.de di recuperare lei stessa il credito. ESSKA.de non recupererà tuttavia il credito fintanto che l’acquirente adempie ai suoi obblighi di pagamento derivanti dal ricavato delle vendite, non è in mora nel pagamento e in particolare non è stata presentata istanza di apertura della procedura fallimentare o non sono stati sospesi i pagamenti. La lavorazione o trasformazione o modifica da parte dell’acquirente dell’oggetto venduto avviene sempre in nome e per conto di ESSKA.de. In questo caso il diritto di aspettativa dell’acquirente sull’oggetto acquistato passa all’oggetto trasformato. Nel caso di lavorazione dell’oggetto venduto con altri oggetti che non appartengono a ESSKA.de, acquistiamo noi la comproprietà del nuovo oggetto in proporzione del valore oggettivo al momento della lavorazione del nostro oggetto rispetto agli altri oggetti lavorati. Tale disposizione si applica anche nel caso di commistione. Se la commistione avviene in maniera tale che l’oggetto del committente sia da considerarsi come la cosa principale, si conviene che l’acquirente trasferisca la comproprietà in misura proporzionale a ESSKA.de e che detenga la proprietà esclusiva o la comproprietà così costituitesi per conto di ESSKA.de. A garanzia dei nostri crediti nei confronti del committente, l’acquirente cede a ESSKA.de anche quei crediti che le spettano nei confronti di terzi dall’unione della merce sottoposta al riservato dominio con un terreno; ESSKA.de accetta fin da ora tale cessione. Su richiesta dell’acquirente, ESSKA.de si obbliga a liberare le garanzie che le spettano qualora il loro valore superi di oltre il 20% i crediti da garantire.

11. Denuncia di difetti e garanzia

I dati contenuti nei prospetti, negli annunci e in altre documentazioni relative all’offerta, che non sono espressamente dichiarati come vincolanti, hanno un valore solo approssimativo e non sono vincolanti.

11.1 Nei confronti dei consumatori

Qualora l’oggetto fornito non possegga la qualità concordata tra il consumatore e ESSKA.de oppure non si presti all’utilizzo presupposto nel contratto o a quello generale oppure non possiede le qualità che il consumatore poteva aspettarsi in base alle dichiarazioni fatte pubblicamente da ESSKA.de, ESSKA.de è tenuta all’adempimento successivo. Questa disposizione non si applica qualora ESSKA.de sia autorizzata per disposizione di legge a rifiutare l’adempimento successivo. Il consumatore ha dapprima la possibilità di scegliere tra l’adempimento successivo mediante ripristino e quello mediante prestazione sostitutiva. ESSKA.de è peraltro autorizzata a rifiutare il tipo di adempimento successivo scelto dall’acquirente se questo è possibile solo a costi sproporzionalmente elevati e l’altro tipo di adempimento successivo non comporta svantaggi notevoli al consumatore. Nel corso dell’adempimento successivo sono esclusi la riduzione del prezzo di vendita o il recesso dal contratto da parte del consumatore. L’adempimento successivo si considera fallito dopo il secondo tentativo infruttuoso, se non risulta diversamente dal tipo dell’oggetto o del difetto o da altre circostanze. Se l’adempimento successivo è fallito o ESSKA.de l’ha totalmente rifiutato, il consumatore può, a sua scelta, richiedere la riduzione del prezzo (riduzione) o recedere dal contratto. Il consumatore può richiedere il risarcimento dei danni per il difetto alle condizioni precisate di seguito, solo se l’adempimento successivo è fallito o ESSKA.de l’ha rifiutato. Resta salvo il diritto del consumatore di far valere ulteriori pretese di risarcimento del danno alle condizioni di seguito precisate. Il termine di prescrizione è di 2 anni a decorrere dal momento del passaggio del rischio; in caso di materiale edilizio, se montato, di 5 anni. Tale termine si applica anche alle pretese di risarcimento di danni ulteriori qualora non si facciano valere pretese per atto illecito.

11.2 Nei confronti degli imprenditori

I diritti di garanzia dell’imprenditore presuppongono che questi abbia adempiuto regolarmente ai suoi obblighi di ispezione e di denuncia del difetto ai sensi del § 377 codice tedesco del commercio [HGB]. Qualora l’oggetto fornito non possegga la qualità concordata tra il consumatore ed ESSKA.de oppure non si presti all’utilizzo presupposto nel contratto o a quello generale oppure non possieda le qualità che il consumatore poteva aspettarsi in base alle dichiarazioni fatte pubblicamente da ESSKA.de, ESSKA.de è tenuta all’adempimento successivo. Questa disposizione non si applica qualora ESSKA.de sia autorizzata per disposizione di legge a rifiutare l’adempimento. In caso di fallimento dell’adempimento successivo, l’imprenditore può recedere dal contratto o ridurre il compenso; restano salve eventuali pretese al risarcimento dei danni. Non si può far valere il difetto dell’oggetto in caso di divergenza non rilevante dalla qualità concordata, di pregiudizio non rilevante nell’utilizzo, di usura naturale o deperimento come pure in caso di danni sorti dopo il passaggio del rischio a seguito di trattamento difettoso o insufficiente, di sfruttamento eccessivo, risorse inadatte, lavori edili difettosi, terreno edilizio inadatto o a causa di particolari influssi esterni non previsti nel contratto. Qualora l’imprenditore o i terzi effettuino lavori di manutenzione o apportino modifiche inappropriate, per quei lavori e le relative conseguenze non si potranno far valere pretese. Sono escluse pretese dell’imprenditore al rimborso delle spese necessarie sostenute per l’adempimento successivo, in particolare quelle di trasporto, costruzioni stradali, lavoro e materiale, nella misura in cui tali spese sono aumentate a seguito del successivo trasferimento della merce fornita da ESSKA.de in un altro luogo diverso dalla sede dell’imprenditore, a meno che tale trasporto rientri nei fini per i quali è destinato. All’imprenditore spettano diritti di regresso nei confronti di ESSKA.de solo se e nella misura in cui l’imprenditore non abbia preso con il suo acquirente accordi che vanno oltre quelli imperativi previsti dalla legge per i difetti della cosa. L’entità del diritto di regresso dell’imprenditore nei confronti del fornitore è regolata inoltre analogamente dal comma precedente. Le pretese per difetti cadono in prescrizione entro 12 mesi dall’avvenuta consegna della merce all‘acquirente da parte di ESSKA.de. Le disposizioni precedenti non si applicano nel caso in cui la legge prescriva in modo imperativo termini più lunghi, come ai sensi del § 438 comma 1 n. 2 codice civile tedesco [BGB] (opera edile e cose impiegate per opere edili), § 479 comma 1 BGB (pretesa di regresso) e § 634a comma1 BGB (difetti edili). Prima di un’eventuale restituzione della merce si dovrà ottenere il nostro consenso.

12. Componenti su disegno del cliente

12.1 Qualità/Tolleranze

La responsabilità per l’esatta configurazione della costruzione e l’idoneità pratica di pezzi speciali è a carico dell’acquirente, anche nel caso in cui vi sia stata consulenza nello sviluppo da parte di ESSKA.de. Per quanto riguarda la qualità e l’esecuzione sono determinanti i campioni di scarto sottoposti a verifica da parte di ESSKAde; le tolleranze, se inferiori a quelle previste da DIN 7710, necessitano di un accordo espresso. Nel caso di avvolgitubi sono tollerate variazioni nella lunghezza di +/- 5%.

12.2 Diritti di protezione

Relativamente alla fornitura di pezzi sulla base di disegni o campioni, l’acquirente esonera ESSKA.de dalle pretese di terzi derivanti dalla violazione dei diritti di protezione. Qualora ci venga negata da un terzo la realizzazione o la consegna, invocando un diritto di protezione a lui spettante, ESSKA.de è autorizzata, senza esame della posizione giuridica, a sospendere i lavori e a esigere il risarcimento delle spese sostenute.

13. Responsabilità

ESSKA.de risponde nei confronti dei consumatori solo in casi di dolo o colpa grave propria o del suo rappresentante o ausiliario in base alle norme di legge. In caso di violazione di obblighi contrattuali essenziali ESSKA.de risponde, invece, anche per le altre forme di colpa. Nei confronti degli imprenditori ESSKA.de risponde solo in casi di dolo o colpa grave propria o del suo rappresentante in base alle norme di legge. Trattandosi di ausiliari, ESSKA.de risponde solo in casi di dolo. In caso di violazione di obblighi contrattuali essenziali ESSKA.de risponde, invece, anche per le altre forme di colpa. Tale disposizione vale anche per la responsabilità degli ausiliari. Tranne che nel caso di dolo e colpa grave di ESSKA.de o del suo rappresentante o ausiliario, la responsabilità è limitata, quanto all’ammontare, ai danni tipici, prevedibili al momento della conclusione del contratto. La responsabilità per danni indiretti, in particolare per il mancato guadagno, sussiste solo in caso di dolo o colpa grave di ESSKA.de o del suo rappresentante o ausiliario. Nei confronti degli imprenditori o dei consumatori la responsabilità non può essere esclusa o limitata nel caso di assunzione esplicita di garanzia da parte di ESSKA.de e di danni derivanti dalla lesione della vita, del corpo o della salute come pure nel caso di disposizioni imperative di legge contrarie. ESSKA.de non garantisce che la piattaforma di vendita www.esska.de sia sempre disponibile. La disponibilità può essere limitata temporaneamente a causa di disturbi tecnici o di forza maggiore, ma anche a causa di lavori di manutenzione e di sviluppo. ESSKA.de si riserva espressamente il diritto di disattivare temporaneamente la piattaforma per lavori di manutenzione e di sviluppo oppure di ridurre i servizi.

14. Luogo di adempimento, foro competente e diritto applicabile

La sede di ESSKA.de ad Amburgo è il luogo di esecuzione delle forniture e dei pagamenti. Amburgo è per ambedue le parti il foro competente esclusivo per tutte le pretese, presenti e future, derivanti dal rapporto d’affari con i commercianti, inclusi cambiali e assegni. Al presente contratto e a tutti i rapporti giuridici delle parti si applica il diritto della Repubblica Federale di Germania ad esclusione della Convenzione sulla vendita internazionale di beni (CISG).

15. Informativa sul diritto di recesso

Diritto di recesso

In qualità di consumatore Lei ha il diritto di recedere, entro quattordici giorni, dal presente contratto senza indicarne le ragioni.

Il termine per il recesso è di quattordici giorni a partire dal giorno in cui Lei o un terzo da Lei nominato, che non sia il vettore, ha preso possesso della merce o detiene la merce.

Per esercitare il diritto di recesso, dovrà informare

ESSKA.de GmbH
Borstelmannsweg 175
D-20537 Amburgo
Telefono: +49-(0)40-731036-0
Telefax: 049-(0)40-731036-50
E-mail: info@esska.de

inviando una dichiarazione chiara (ad esempio una lettera inviata tramite posta, fax o e-mail), relativa alla decisione di recedere dal contratto.

A tale scopo può usare il modulo di recesso in allegato, che tuttavia non è obbligatorio.

Il termine di recesso si considera rispettato con l’invio della comunicazione relativa all’esercizio del diritto di recesso, prima della scadenza del termine dello stesso.

Conseguenze del recesso

Se recede dal presente contratto, Le saranno rimborsati tutti i pagamenti ricevuti, incluse le spese di spedizione (ad eccezione dei costi supplementari risultanti da un tipo diverso di fornitura da Lei scelto rispetto alla fornitura standard più economica che offriamo) quanto prima, al più tardi entro quattordici giorni dalla data di ricezione della comunicazione di recesso dal presente contratto. Per il rimborso useremo lo stesso metodo di pagamento da Lei utilizzato per la transazione originaria, salvo diverso accordo espresso tra le parti; in nessun caso Le saranno addebitate altre spese dovute al rimborso. Dovrà rispedire o consegnare la merce quanto prima e al più tardi entro quattordici giorni dalla data in cui ci ha informati di recedere dal presente contratto. Il termine sarà rispettato con l’invio della merce prima della scadenza del termine di quattordici giorni. I costi diretti per la rispedizione della merce saranno a Suo carico. Lei è solo responsabile di un’eventuale diminuzione di valore della merce, derivante da una manipolazione non necessaria, effettuata per stabilire la natura, le caratteristiche e il funzionamento della stessa.