Si trova ora nello shop per clienti privati (Passare allo shop per clienti aziendali)
Bitte warten...

Metrologia

Strumenti per la misurazione di spessore, peso e lunghezza

I nostri migliori marchi in Metrologia

Ha delle domande?
Non ha trovato il prodotto giusto?
Assistenza telefonica

Maggiori informazioni riguardo questa categoria

Rivelatori di gas, sicurezza di precisione

I rivelatori di gaspossono essere utensili salvavita. Nel settore della segnalazione dei gas, ogni centesimo é ben speso. Una buona sicurezza sul lavoro é oggigiorno fondamentale. Molte persone e aziende tendono a risparmiare su indumenti protettivi, respiratori o rilevatori di gas. Diverse migliaia di persone muoiono ogni anno in incidenti con gas o esplosioni che potrebbero essere prevenute.

Dovrebbero essere particolarmente controllati ed effettuati maggiori controlli nei seguenti settori: costruzione di tunnel, canali delle acque reflue, siti contaminati, sicurezza sul lavoro, vigili del fuoco, industria chimica, petrolchimica, industria farmaceutica e emissioni gassose di scarico.Nella costruzione di tunnel e canali, un rilevatore multigas viene sempre utilizzato, sia prima di entrare, sia durante i lavori.

In passato, veniva tradizionalmente usata una candela per rilevare alte concentrazioni di gas pericolosi; per evitare l'avvelenamento da monossido di carbonio, i minatori usavano invece i canarini. Se l'uccellino smetteva di cantare e giaceva morto nella gabbia, il pericolo era mortale.

Nei casi più comuni si possono trovare concentrazioni dei seguenti gas:
CO2, anidride carbonica, NO, ossido di azoto, NO2, H2S biossido di azoto, acido solfidrico, HCN, acido cianidrico, Cl2, cloro, CH4, metano, LEL, O2, ossigeno, NH3, ammoniaca, SO2, biossido di zolfo, H2, idrogeno, HCl, cloridrico, PH3, fosfina, NOx, ossidi di azoto, idrocarburi, ClO2, biossido di cloro. I rivelatori di gas sono disponibili fissi, così come portatili.

Si possono differenziare i rivelatori di gas tra rivelatori di gas singoli e rilevatori di gas multipli. Nella misurazione del contenuto di ossigeno, la soglia critica viene raggiunta quando questo scende al di sotto del 17%. La concentrazione critica di gas esplosivi è raggiunta se essa supera il 10%. L'allarme può essere sia acustico che visivo. Per l'uso in ambienti molto rumorosi, sono utilizzati dispositivi con una funzione di segnalazione ottica aggiuntiva. Per proteggersi da questi gas, devono essere utilizzati dei respiratori.

Le maschere complete coprono circa la metà della testa. Queste sono dotate di filtri che devono essere sostituiti per lo più dopo un´utilizzazione, poiché i gas sono molto aggressivi e rendono il filtro rapidamente inutile. Le semi maschere, sono necessarie in aree in cui vi sono gas non aggressivi e polveri. In questo caso, soltanto la bocca e il naso sono coperti con la maschera. Gli occhi non sono protetti.

Quando si lavora in zone molto pericolose, dove sono presenti gas altamente tossici e polveri pericolose, sono utilizzate maschere di protezione respiratoria come la maschera JUNIOR A-VL , una maschera/cappuccio con apporto di ossigeno. Ci sono anche le corrispondenti protezioni per il corpo, che permettono comfort e sicurezza allo stesso tempo.