Bitte warten...

Verniciatura a polveri

Attrezzatue per la verniciatura a polveri

Ha delle domande?
Non ha trovato il prodotto giusto?
Assistenza telefonica
Maggiori informazioni riguardo questa categoria

Verniciatura a polvere

Nella verniciatura a polvere minuscole particelle di plastica (rivestimenti in polvere) sono elettricamente caricate e spruzzate. Grazie a meccanismi elettrostatici, queste particelle di plastica vengono depositate sulla superficie dell´oggetto e formano dopo la cottura una superficie di plastica decorativa chiusa, a seconda delle temperature di cottura, che variano notevolmente a seconda dell'applicazione.
Per il rivestimento in polvere, sono adatti tutti i materiali elettricamente conduttivi, come alluminio, acciaio e acciaio zincato, che offrono una adesione della vernice in relazione alla resistenza meccanica adeguata e protezione dalla corrosione. Il pezzo da rivestire deve essere sgrassato prima della verniciatura, e devono essere rimosse ulteriormente ruggine, scorie ed altri strati di ossido.

Vengono adottati due differenti sistemi di carica elettrostatica: sistema Corona (polvere caricata da elettrodi in alta tensione) e sistema Tribo (polvere caricata per strofinio)

Applicazione Corona
Le particelle di rivestimento in polvere macinate aventi una dimensione media di 30-50μ, sono trasportate da un flusso d'aria ad un elettrodo. A questo elettrodo, una tensione di circa 30 - a 100 kV, ionizza l'aria circostante. Nasce sulla punta dell'elettrodo, una luce blu-bianca, la corona. Le particelle di polvere passano attraverso questo campo, dove gli ioni dell'aria rimangono attaccati alla superficie della particella. Le particelle di polvere non solo seguono il flusso d'aria, ma anche un campo elettrico che si forma tra l'elettrodo ed un pezzo in lavorazione.
L´applicazione Corona è il metodo predefinito per l'applicazione di vernici in polvere.

Applicazione Tribo
Questa applicazione si basa su una tecnica semplice. Non richiede unitá ad alta tensione, nel caso più semplice, non è nemmeno necessario un controllore.
La ricarica delle particelle non avviene tramite una tensione esterna ma dalla carica di attrito in un tubo di plastica rivestito di Teflon. Queste pistole sono spesso distinguibili dalle pistolo a corona per la forma piú grande. Entrambi i metodi assicurano un vasto contatto delle particelle di polvere con la parete del tubo, che assicura una buona carica.
Vantaggi rispetto alla tecnologia corona:
Poiché solo la polvere di particelle é caricata, gli ioni non legati non sono in grado di interferire con le applicazioni. Senza tensione esterna applicata su un debole campo elettrico, la gabbia di Faraday è qui quasi irrilevante. Pertanto, l´applicazione Tribo è la prima scelta nel rivestimento di pezzi di forma complessa con cavità marcate.
Svantaggi rispetto alla tecnologia Corona:
Con l´applicazione Tribo lo spruzzo della polvere è inferiore, in confronto con l'applicazione corona diminuisce la superficie trattabile. Inoltre, una maggiore usura deve essere presa in considerazione, che provoca una portata d'aria maggiore.
Per l'applicazione Tribo sono necessari specifici materiali in polvere. Non tutte le varietà soddisfano questo criterio.

Rivestimenti in polvere tipici sono rivestimenti in polvere a base di poliestere, resina epossidica e a base di epossipoliestere. I rivestimenti in polvere sono particolarmente rispettosi dell'ambiente per la loro riciclabilità e assenza di solventi. Inoltre, i rivestimenti in polvere hanno una elevata resistenza alla corrosione, elevata resistenza meccanica, resistenza chimica ed elevata resistenza agli agenti atmosferici.

L'applicazione del rivestimento in polvere può essere eseguito tramite pistole (le cosí dette pistole per la verniciatura a polvere) per superfici piccole o tramite sistemi di verniciatura a polvere completi per superfici piú ampie.